IL TEMPLARE il MUSICAL

Manuel Cossu


Roberta Uras Photography

IL TEMPLARE

 

“Il Templare” è un musical completamente inedito scritto da Manuel Cossu (compositore/cantante) e orchestrato da Matteo Martis (compositore), con sei protagonisti, un narratore, due cori, basi professionali, della durata complessiva di circa un’ora e mezza.

Ambientato a Gerusalemme tra il 1099 e il 1120 d.C., all’epoca della prima crociata e della conseguente istituzione dell’Ordine dei Cavalieri Templari, è un progetto innovativo sotto diversi aspetti. Innazitutto, a tutt’oggi non esistono musical sull’argomento; il fatto è particolarmente interessante, se si pensa all’enorme richiamo dell’argomento  e alla quantità di best sellers (Il Codice da Vinci, ad esempio), film e programmi televisivi apparsi in questi anni.

In secondo luogo, gli arrangiamenti scelti per la realizzazione del cd propongono atmosfere profondamente contaminate in bilico tra pop colto, rock, musica celtica, interamente suonate con strumenti acustici, dove le sonorità più classiche (quintetto d’archi, piano gran coda, arpa vera, chitarra classica) si mischiano alle più moderne (batteria, basso, chitarra elettrica) e  all’elettronica (sinth, groove machine, arpeggiatori, effetti “noise”). La produzione è durata circa due anni alternandosi tra la Sardegna, Berlino e Parma. Tutte le registrazioni sono state seguite e dirette dal sound engineer  Jacopo Vannini  . I cantanti e gli strumentisti coinvolti nel lavoro di registrazione sono tutti professionisti italiani accreditati.

THE KNIGHTS TEMPLAR

 

“The Knights Templar” is an unpublished musical written by Manuel Cossu (composer and singer) and choreographed by Matteo Martis (composer) with: six characters, one storyteller, two choruses and a recorded professional musical accompaniment. It lasts approximately one and a half hours.

This project, innovative in many ways, is set in Jerusalem between 1099 and 1120A.D. at the time of the first Crusade and the consequent formation of the Knights Templar.

First of all, so far, there have been no other musicals about this subjects, an amazing fact bearing in mind the great interest that there has been in this subject in the past few years, as well as some best sellers (e.g. “ The Da Vinci Code”), films and TV programmes.

The musical arrangement uses a mixture of educated pop, rock, Celtic music, all played by acoustic instruments. The classic sound (string quintet, grand piano, harp, classic guitar) is mixed with modern sound (drums, bass, electric guitar) and with electronic sound (synth, grove machine, harping, “noise” effects)

The sound engineer Jacopo Vannini recorded the film in two years in Sardegna, Berlino and Parma.

The singers and instrumentalists involved in the recording are all well qualified Italian professionals.